Per lavorare con un visto studentesco devi:

  1. Andare sul sito dell’Immigrazione e scaricare il documento per la richiesta di esenzione
  2. Compilare il documento
  3. Ti verranno richiesti il passaporto e la tua carta di residenza straniera
  4. Consegnare il documento all’ufficio Immigrazione
  5. Una volta ottenuta, la deroga ti permetterà di lavorare un massimo di 28 ore settimanali
  6. È consigliato recarsi all’Immigrazione molto presto poiché gli uffici sono in genere affollati

Vorresti vivere e studiare in Giappone tuttavia, senza un permesso di lavoro questo sogno sembra impossibile? Vivi in Giappone, possiedi un visto studentesco e vorresti lavorare per guadagnare qualche extra? Ecco qui alcuni consigli che ti aiuteranno a lavorare in Giappone durante i tuoi studi.

Molti vorrebbero provare a vivere e lavorare in Giappone. Per realizzare questo sogno, studiare in una scuola di lingua giapponese e ottenere un visto studentesco è un passaggio essenziale. Ti consentirà di migliorare il tuo livello di giapponese, ma anche di darti il tempo di comprendere appieno il paese, di scegliere la tua università, la tua carriera e il percorso che desideri perseguire nell’arcipelago giapponese.

Vivere in Giappone è anche un investimento finanziario

Ecco il punto: un simile progetto è generalmente un investimento costoso. Volo, alloggio ma anche la vita quotidiana, i trasporti, il cibo e le gite possono presto venire a pesare molto sul tuo budget. Senza il permesso di lavoro, diventa difficile prendere in considerazione di proseguire gli studi per diversi anni.

download your resume sample

Il mercato del lavoro in Giappone

All’inizio del 2017, il tasso di disoccupazione in Giappone ha raggiunto il 2,8%. Il Giappone sta attraversando un periodo di piena occupazione e molte offerte non trovano un candidato. Per gli studenti è pieno di ‘baito’ (バ イ ト in giapponese), ovvero i lavori occasionali (part time). A Tokyo, ristoranti, alberghi, negozi, sale giochi … e persino scuole di lingua straniera reclutano regolarmente per questo tipo di lavoro. A volte è necessaria la conoscenza del giapponese, ma non è raro che le aziende assumano stranieri per l’inglese o la loro lingua madre.

Posso lavorare in Giappone con un visto studentesco?

Il visto studentesco è un documento che ti consente di rimanere sul territorio giapponese al solo scopo di studiare. Per sua natura, questo visto non autorizza a lavorare. Inoltre, per iniziare i tuoi studi di giapponese al meglio, ti consigliamo vivamente di non lavorare durante i primi 3 mesi di permanenza. Tuttavia, per migliorare la tua vita quotidiana e vivere più serenamente in Giappone, puoi richiedere una deroga che ti consenta di lavorare sul suolo giapponese con un visto studentesco.

Lavorare in Giappone con un visto studentesco

Richiesta del permesso di lavoro con il visto studentesco in Giappone

Per prima cosa, vai sul sito dell’Immigrazione e stampa il documento intitolato: Permission to Engage in an Activity Other Than That Permitted by the Status of Residence Previously Granted (Autorizzazione ad impegnarsi in un’attività diversa da quella consentita dallo status di residenza precedentemente concesso). Compilato il documento, dovrai restituire la tua domanda all’ufficio Immigrazione insieme al tuo passaporto e alla tua carta di residenza straniera.
Tieni presente che, in determinate condizioni, puoi lavorare frequentando la tua università senza cambiamento di stato.

Una volta ottenuta l’autorizzazione, ti verrà dato il permesso di lavorare fino a 28 ore settimanali. Dovrebbero essere più che sufficienti per migliorare la tua vita quotidiana durante i tuoi studi in Giappone.

Attenzione !

Gli uffici dell’Immigrazione sono spesso affollati. Si consiglia di recarvisi prima dell’apertura degli uffici, altrimenti potrebbe essere necessario attendere per diverse ore. L’ottenimento di un visto studentesco rimane subordinato alle garanzie finanziarie presentate dal candidato. La promessa di un lavoro part-time in Giappone non ti esonera dalla presentazione delle garanzie finanziarie. Infatti, il lavoro part time dovrebbe mirare a migliorare la tua vita quotidiana, non a finanziare i tuoi studi.

Lavori vietati agli studenti stranieri in Giappone

Una volta ottenuto il permesso di lavoro, gli studenti stranieri possono subito iniziare a lavorare part-time in Giappone. Tuttavia, esistono dei lavori vietati agli studenti.

Questi lavori sono in genere connessi con la ‘vita notturna’ o lavori in cui si serve alcol, come i bar giapponesi. Gli studenti, non possono lavorare come host o hostess di questi locali, e sono vietati anche lavori nei game center, pachinko, saloni per i massaggi o o love hotel.

Conseguenze

Lavorare in uno dei luoghi elencati sopra, non importa con quale mansione, è reato. Se dovesse essere scoperto, il tuo visto potrebbe essere cancellato e potresti essere deportato dal Giappone.

Tags: