Ogni autunno (秋), in Giappone, si possono ammirare le famose foglie d’acero rosse. Questo fenomeno viene chiamato con due nomi differenti: momiji e kōyō. Queste due parole si scrivono con lo stesso carattere, 紅葉, ma si riferiscono a due concetti differenti. Momiji si riferisce alle foglie d’acero tinte di rosso in autunno, mentre kōyō corrisponde al cambiamento di colore delle foglie da verde a rosso . Anche se i sakura giapponesi sono famosi in tutto il mondo, i momiji sono ugualmente importanti per i giapponesi, che amano fare passeggiate tra le montagne e i giardini tinti di rosso.
download your resume sample

Kōyō o momiji ?

Avrai probabilmente già sentito parlare della primavera giapponese e dei suoi sakura, ma hai mai sentito parlare dell’autunno giapponese e dei suoi momiji (foglie d’acero)? Questa stagione, in cui l’intero paese si tinge di rosso, viene anche detta kōyō. Al contrario dei sakura, la stagione dei momiji dura più a lungo ma è altrettanto sorprendente e consente di trarne il massimo ad un ritmo più rilassato.

[紅葉] Sai leggere questo kanji? Può essere letto in due modi differenti: kōyō o momiji. Il significato cambia a seconda della lettura. Momiji si riferisce alle foglie d’acero tinte di rosso, simbolo dell’autunno giapponese, mentre kōyō indica il processo naturale delle foglie che cambiano colore in autunno. Kōyō è più difficile da tradurre poiché si riferisce ad un concetto e non si tratta di una semplice parola. Esiste anche la parola “紅葉狩り” (momijigari) che sta per “caccia alle foglie rosse”. Proprio come l’hanami durante la stagione di sakura, il momijigari è una tradizione secolare che si svolge tramite trekking, picnic sotto gli alberi d’acero, passeggiate nei parchi e molte altre attività. Sembra che il momijigari apparve per la prima volta durante il periodo Heian (794-1195) e che fosse limitato alla borghesia fino al periodo Edo (1603-1868), quando divenne accessibile a chiunque.

Il significato dell’autunno in Giappone

In Giappone, l’autunno inizia intorno alla fine di settembre, proprio come in tanti altri paesi dell’emisfero settentrionale del nostro pianeta. Al nord del Giappone, le foglie iniziano a tingersi di rosso verso la metà di settembre, mentre a sud arriviamo fino alla metà di dicembre. Tuttavia, nella maggior parte delle città, le foglie cambiano colore a novembre. Proprio come la stagione dei sakura, questo periodo è molto importante per i giapponesi. L’autunno ci ricorda che tutto è effimero e che bisogna godersi ciò che si ha prima che svanisca.

Autunno in Giappone: la celebrazione del Koyo e del Momiji

L’autunno in cucina

Proprio come in primavera troviamo tanti piatti a base di sakura, in autunno esistono diversi cibi che includono le foglie d’acero. Tuttavia, al contrario dei sakura, le foglie d’acero non vengono incorporate nel cibo ma si usa la forma delle foglie per dare vita a dolcetti come i momiji manju e i nama momiji, originari di Hiroshima (tortine a forma di foglie d’acero ripiene di marmellata di fagioli rossi).

Momiji e Ginkgo!

Le foglie d’acero sono certamente molto famose ma l’autunno giapponese non sarebbe lo stesso senza le foglie di ginkgo. Viene anche chiamato “ichō” (銀杏) in giapponese, si tratta di un albero completamente diverso dal momiji e le sue foglie si colorano di giallo invece che di rosso. Questi alberi si trovano spesso dei templi shintoisti e si dice che ospitino degli spiriti locali. Gli alberi di ginkgo, grazie alla loro forma che ricorda una “T”, hanno ispirato il simbolo della città di Tokyo per più di trent’anni fino ad oggi. Inoltre, i semi di ginkgo sono commestibili e sono un ottimo snack per adulti e bambini!

I migliori luoghi per ammirare l’autunno a Tokyo

Ci sono diversi luoghi vicino Tokyo dove si possono ammirare dei bellissimi scenari autunnali. Ad esempio, a solo un’ora di treno da Shinjuku, c’è Kamakura, una vecchia capitale del Giappone. Collocata proprio di fronte al mare, è il posto migliore per ammirare i momiji in un’atmosfera rilassante. Per gli appassionati di trekking, a solo un’ora da Tokyo si trova il monte Takao, consigliato se si desidera scalare le montagne ammirando il kōyō. Consigliamo Nikko a tutti coloro che apprezzano la storia giapponese, qui, infatti, si trovano molti templi e siti storici che rendono il kōyō ancora più unico. Per chi invece preferisce rimanere a Tokyo, posti come Shinjuku Gyoen e i giardini imperiali di Shinjuku si tingono di rosso all’arrivo dell’autunno.

Autunno in Giappone: la celebrazione del Koyo e del Momiji

Vieni in Giappone durante la stagione dei momiji!

Che ne diresti di soggiornare in Giappone questo autunno? Unisciti a SNG! La nostra scuola è situata nel centro di Tokyo. Offriamo corsi brevi da uno a tre mesi anche per completi principianti! Puoi anche richiedere un visto studentesco per studiare per uno o due anni.

Tags: