Un matsuri è un festival tradizionale per celebrare le divinità giapponesi attraverso danze, spettacoli, parate e processioni. Queste festività religiose sono spesso accompagnate da yatai, giochi e bevande e hanno spesso un risvolto molto vivace. I matsuri vengono organizzati durante tutto l’anno in tutto il Giappone.

Che cos’è un matsuri?

In italiano, la parola matsuri (祭り) può essere tradotta con festival. Questa traduzione, associata al suo lato “festivo”, potrebbe fuorviare molte persone quando si tratta delle sue origini. Le origini dei matsuri si trovano nello shintoismo. Originariamente, venivano organizzati per celebrare la divinità (神 kami) di un santuario e, anche se il lato religioso rimane uno dei motivi principali, spesso i matsuri venivano organizzati a scopi ‘stagionali’, come ad esempio la coltura delle risaie o lo sbocciare dei sakura. Anche se i riti religiosi rimangono, i matsuri si sono evoluti di pari passo con la società giapponese e l’importanza della religione tra il popolo giapponese. Oggi, molti degli eventi vengono percepiti come festività locali anche se l’origine religiosa del matsuri è in genere ben nota. Non importa dove e quando, in Giappone c’è sempre qualche matsuri a cui partecipare.

download your resume sample

I matsuri più antichi

I matsuri apparvero verso l’ottavo secolo e il più antico, che viene tuttora celebrato, sembrerebbe apparso durante il periodo Nara e si tiene ogni anno dal 752. Si tratta dell’ Omizutori, chiamato anche Shuni-e, e si celebra ogni anno tra il primo e il quattordici marzo con una cerimonia che si dice porti prosperità e purifichi il paese. La leggenda narra la primavera non possa iniziare senza la cerimonia.

I matsuri secondo le stagioni

Poiché i matsuri sono diventati una pratica sempre più comune, al giorno d’oggi non è strano vederne alcuni senza connotazioni religiose. Ad esempio, in primavera, durante la stagione dei sakura, vengono organizzati molti matsuri per ammirare i fiori di ciliegio sgranocchiando qualche snack giapponese. Ma non si fermano qua. In estate, molti matsuri sono accompagnati dai fuochi d’artificio. Gli spettacoli pirotecnici si chiamano “hanabi taikai” e il più famoso a Tokyo è quello di Sumidagawa, vicino allo Sky Tree. In inverno, uno dei matsuri più famosi si tiene a Sapporo, in Hokkaido. È il “Sapporo Yuki Matsuri”, che dura otto giorni e molti spettatori vengono ad ammirare le sculture di neve e le statue di ghiaccio.

Festival giapponesi: Che cosa è un Matsuri?

Parate e processioni tradizionali

Ogni matsuri è unico e si distingue dagli altri per la sua storia, i suoi rituali e le sue danze. Partecipando ad uno di essi, non solo potrai immergerti in quell’atmosfera unica che le strade giapponesi assumono durante un matsuri, ma anche vivere in prima persona un’antica e dilagante tradizione che fa ancora parte della vita quotidiana dei giapponesi.


Per chi volesse vedere un po’ di ‘muscoli’, consigliamo di partecipare alle processioni dove viene trasportato il mikoshi (un santuario portatile) e un dashi (una specie di carro da parata). Questi vengono portati in giro per la città e sono delle reliquie della divinità onorata all’interno del mikoshi. Non solo è possibile unirsi alla sfilata, è anche permesso portare il mikoshi!


Mikoshi in Takadanobaba – Tokyo

Se, invece, volessi partecipare un matsuri un po’ più rilassante, consigliamo uno dei numerosi festival di awa-odori dove un’intera processione di ballerini ballano, cantano e suonano di fronte agli spettatori. Esatto, esistono matsuri per tutti i gusti e si possono scoprire luoghi e aspetti tradizionali della cultura giapponese.


Awaodori in Kagurazaka

Caratteristiche comuni dei matsuri

Ogni matsuri è unico, tuttavia ci sono delle caratteristiche che accomunano tutti i matsuri. Prima di tutto, i matsuri sono sempre accompagnati da piccole bancarelle (yatai in giapponese) che vendono cibo e bevande. Solitamente venduti per poche centinaia di yen, questi snack e bevande sono fatti in modo che possano essere consumati camminando, in modo da potersi godere il matsuri in tranquillità e a pancia piena. Un’altra tradizione durante i festival giapponesi, specialmente in estate, è quella di andarci indossando uno yukata, un leggero kimono estivo.


Bon odori in Tokyo

I matsuri da non perdere

Come già accennato prima, ci sono matsuri tutto l’anno in Giappone. Tuttavia, alcuni sono più particolari e famosi di altri. Ecco un elenco non esaustivo dei festival da non perdere:

  • Kanda, Sanja e Sannō Matsuri (Tokyo): questi tre festival si svolgono a maggio e giugno e sono i tre più grandi festival shintoisti di Tokyo. Sfilate e processioni impressionanti!
  • Mitama Matsuri (Tokyo): Il Mitama Matsuri si tiene nel santuario Yasukuni ogni luglio, durante l’o-bon. Oltre 30.000 lanterne vengono allestite regalando un bellissimo spettacolo di luci.
  • Gion Matsuri (Kyoto): questo masturi, originariamente tenuto per “prevenire” le catastrofi naturali e sanitarie nell’869, si tiene ogni anno nel distretto di Gion, a Kyoto, ed è caratterizzato da una grande parata di carri allegorici (uno per ciascuno dei distretti di Kyoto). È uno dei più grandi festival in Giappone e di solito si svolge verso la metà di luglio.
  • Snow festival (Sapporo): anche detto “yuki matsuri”, questo festival dura circa una settimana a Sapporo e i viaggiatori e i locali possono ammirare sculture di ghiaccio e neve in diversi luoghi della città.
  • Wakakusa yamayaki (Nara): questo festival, piuttosto misterioso, consiste nel dare fuoco al monte Wakakusa a Nara, all’inizio di gennaio. Si dice che l’origine di questo matsuri sia dovuta a vecchi conflitti tra i principali templi di Nara o che servisse a respingere gli orsi lontano dalla città.

I matsuri vengono spesso organizzati per eventi stagionali. Quindi, se ti dovesse capitare di essere in Giappone durante la primavera, prova a controllare quale sakura matsuri potrebbe esserci intorno a te, poiché di solito si svolgono tra la metà di marzo e l’inizio di aprile. Lo stesso vale per il momiji in autunno.

Studia a SNG e partecipa ai matsuri

Con SNG puoi imparare la lingua e scoprire la cultura giapponese a Tokyo. Cogli l’occasione per goderti i festival giapponesi più tradizionali con noi, come il setsubun, o-bon, e awaodori. Puoi persino partecipare ad un omikoshi! Siamo situati nel centro di Tokyo, a Shinjuku. Contattaci ora!

Tags: